· 

Lavori usuranti: comunicazione obbligatoria entro il 31 marzo

I datori di lavoro devono inviare, entro il 31 marzo, la comunicazione telematica di monitoraggio e rilevazione dei lavori usuranti relativi al 2021. L’adempimento riguarda le aziende che occupano dipendenti addetti allo svolgimento di lavoro notturno, lavorazioni svolte da addetti alla “linea catena” e autisti adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo. I datori di lavoro trasmettono i dati attraverso il modello LAV-US da compilare online, autenticandosi al portale Servizi Lavoro. Per il mancato invio è prevista una sanzione amministrativa da 500 a 1.500 euro

 

 

Scade il 31 marzo 2022 il termine per la comunicazione annuale dei lavori usuranti svolti nel 2021 che riguarda:
- l'esecuzione di lavoro notturno svolto in modo continuativo o compreso in regolari turni periodici;
- o, se a fini di monitoraggio, lo svolgimento di attività usurante. In particolare, va comunicato il periodo o i periodi nei quali ogni dipendente ha svolto le seguenti lavorazioni:
- lavorazioni particolarmente usuranti;
- lavoro notturno;
- lavori inseriti in processi produttivi in serie o in linea catena;
- conduzione di veicoli adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo.

Soggetti obbligati alla comunicazione

 

Sono tenuti a trasmettere la comunicazione i datori di lavoro con alle dipendenze lavoratori coinvolti da lavorazioni particolarmente faticose e pesanti.
La comunicazione può essere inviata direttamente o anche per il tramite dell'associazione a cui aderisce o conferisce mandato, o degli intermediari abilitati.
Con riguardo ai lavoratori somministrati impegnati nel lavoro a catena e nel lavoro notturno l'obbligo incombe sulle imprese utilizzatrici.

Trasmissione della comunicazione

 

La comunicazione delle lavorazioni faticose e pesanti va effettuata all'Ispettorato Territoriale del Lavoro di riferimento compilando online il modello LAV_US nelle seguenti sezioni:
- sezione “datore di lavoro”, in cui vanno indicati i dati aziendali;
- sezione "dati Inps", con l'indicazione del codice statistico contributivo, codice di autorizzazione, matricola Inps;
- sezione "dati Inail" con l'indicazione della matricola Inail;
- sezione "altro ente" in cui va indicato l'eventuale altro ente a cui l'azienda risulta iscritta;
- sezione “elenco delle unità produttive” in cui vanno indicate le unità produttive nelle quali sono impiegati lavoratori in attività usuranti (anche in somministrazione), riportando i loro dati anagrafici, il codice fiscale e il periodo nel quale ha svolto le lavorazioni usuranti;
- sezione “dati di invio”.

Sanzioni

 

Per il mancato invio della comunicazione di esecuzione di lavoro notturno svolto in modo continuativo o compreso in regolari turni periodici (art. 5, commi 1 e 2, del D.Lgs. n. 67/2011) i datori di lavoro inadempienti sono soggetti ad una sanzione amministrativa che va da 500 a 1.500 euro.

DATAPRIME S.R.L.

P.I. 03477820785

Sede legale/operativa

Via Panagulis, 32/36

87036 Rende (CS)

Telefono: 0984 462018

Sede operativa

Viale Magna Grecia, 298

88100 Catanzaro

Telefono: 0961 024370

 

Sede operativa

Via Laboccetta, 7

89133 Reggio Calabria

Telefono: 0965 890809

 




Powered by DATAPRIME